COLLABORAZIONI

Il Festival mette in dialogo le anime culturali della città e della regione, attraverso collaborazioni con alcuni premi letterari nazionali, università, associazioni e manifestazioni presenti sul territorio.

PREMIO ELSA MORANTE
La prima edizione del Campania Libri Festival ospiterà nella sua programmazione sette eventi che vanno sotto il nome di Premio Elsa Morante spin off. Questa parte del programma sarà presentata da Tiuna Notarbartolo, giornalista e direttore del Premio Elsa Morante, e da Antonio Parlati, direttore della Rai di Napoli e giurato del Premio.

PREMIO NAPOLI
Nell’ambito del Campania Libri Festival, saranno presentati i nove autori finalisti del Premio Napoli 2022, organizzato dalla Fondazione Premio Napoli, che dal 1954 premia le migliori opere letterarie italiane, coinvolgendo nella giuria anche appassionati di letteratura.

PREMIO CIMITILE
Importante è la collaborazione con il Premio Cimitile, evento annuale, organizzato dalla Fondazione Premio Cimitile. Il riconoscimento letterario di rilevanza nazionale, diviso in sette sezioni, presenterà, nell’ambito del Campania Libri Festival, l’opera vincitrice della sezione inedita di narrativa del Premio Cimitile 2022.

PREMIO MATILDE SERAO
Il Campania Libri Festival ospiterà la cerimonia di premiazione del Premio Letterario Matilde Serao, prestigioso riconoscimento istituito dalla testata “Il Mattino” in omaggio alla sua cofondatrice, tra le figure più rappresentative della cultura italiana e pioniera del giornalismo.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI
La Scuola di Progettazione artistica per l’Impresa dell’Accademia di Belle Arti di Napoli realizzerà un laboratorio dedicato al libro d’arte, inteso come oggetto complesso, che non si riduce al solo contenuto testuale. È prevista una serie di incontri, nel corso dei quali il libro sarà analizzato e scomposto nelle sue parti strutturali. Ogni elemento diventerà oggetto di esperienze laboratoriali: si parlerà della carta e dei suoi formati, di rilegature e copertine, lettering, calligrafia, storytelling, fumetto, silent book, illustrazione.

ASSOCIAZIONE RIFERIMENTO SCUOLA
Programmato a ridosso dell’apertura dell’anno scolastico, il Campania Libri Festival rivolge la sua programmazione anche agli istituti scolastici. A tal proposito, la Fondazione Campania dei Festival ha stipulato con l’Associazione Riferimento Scuola, costituita da una rete di dirigenti e docenti delle scuole campane, un accordo triennale che vedrà le due realtà impegnate nella realizzazione di laboratori, seminari, workshop e incontri relativi al settore della promozione culturale e teatrale. Nell’ambito del Festival, l’Associazione curerà un programma di iniziative collaterali rivolte a studenti, docenti e dirigenti scolastici del territorio campano.

ASSESSORATO ALLʼISTRUZIONE E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE
La Fondazione Campania dei Festival collabora con l’Assessorato all’Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale, che ha diffuso tra le scuole campane una circolare per sostenere e promuovere le iniziative realizzate dal Campania Libri Festival in collaborazione con l’Associazione Riferimento Scuola.

LEGAMBIENTE
Continua la collaborazione con Legambiente, associazione con cui la Fondazione Campania dei Festival ha già attivato una partnership nell’ambito del Campania Teatro Festival, fatta di scambi, laboratori e tante iniziative congiunte. Per il Campania Libri Festival sono stati programmati un workshop sul cambiamento climatico e la presentazione del libro di Alessandro Gassmann Io e i #GreenHeroes.

ISTITUTI DI CULTURA
Sarà un Festival internazionale, che vedrà il coinvolgimento di diversi paesi stranieri attraverso le collaborazioni realizzate con tre istituti di cultura – Goethe-Institut di Napoli, Instituto Cervantes di Napoli e l’Institut français di Napoli – che insieme al Círculo de Bellas Artes de Madrid, parteciperanno alle presentazioni degli autori dei loro paesi di riferimento.
Da New York arriva invece il gemellaggio con Multipli Forti – Voci dalla narrativa italiana contemporanea, iniziativa diretta da Maria Ida Gaeta, promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di New York, realizzata in collaborazione con la Fuis (Federazione Unitaria Italiana Scrittori). Multipli Forti presenterà e discuterà a Napoli il lavoro che ha raccolto gli interventi originali di tutte le autrici e gli autori che hanno preso parte alla manifestazione newyorkese.

Collaborazioni con manifestazioni culturali del territorio
Il Campania Libri Festival intende essere uno spazio inclusivo che si confronterà con altre importanti manifestazioni del territorio.

NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI
È stata creata una collaborazione con la Notte Europea dei Ricercatori, evento, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II e coordinato da Giovanni Ausanio, che mira a far comprendere il ruolo e l’impatto della ricerca sulla società. La collaborazione vuole mettere in dialogo i ricercatori in ambito scientifico con scrittori i cui libri offrono motivi di confronto particolarmente interessanti per un dialogo tra cultura umanistica e ricerca scientifica.

ADOTTA UN FILOSOFO + UNO SCIENZIATO
Sempre in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, la Fondazione Campania dei Festival ha realizzato la terza edizione del progetto di formazione Adotta un filosofo + uno scienziato, rivolto agli studenti degli istituti secondari. Al termine delle lezioni condotte da alcuni degli studiosi di maggior rilievo del panorama nazionale, gli alunni hanno realizzato elaborati testuali, video o prodotti artistici ispirati alle lezioni. Nell’ambito del Campania Libri Festival saranno premiati i sei migliori lavori, vincitori di un viaggio a Berlino.

SALERNO LETTERATURA FESTIVAL
Due festival di letteratura del territorio campano, il nascente Campania Libri Festival e Salerno Letteratura Festival, giunto alla sua decima edizione: con una straordinaria sinergia, le due manifestazioni danno vita a Il libro si fa in quattro, progetto di educazione alla lettura per le classi II e III della scuola secondaria di primo grado, organizzato da Duna di Sale, che sarà presentato nel corso della manifestazione curata da Massimo Adinolfi.

UN LIBRO SOTTO LE STELLE
Il 30 settembre, la Fondazione Campania dei Festival partecipa alla XVIII edizione di Un libro sotto le stelle, la rassegna letteraria che prevede letture a bordo del traghetto Acquarius della Travelmar, organizzata dall’associazione Meridiani. Una serata speciale ideata per mettere in dialogo la rassegna sul mare con la prima edizione del Campania Libri Festival.

Altre collaborazioni e patrocini
Il Campania Libri Festival intende realizzare una rete di relazioni tra la comunità editoriale e i diversi enti che operano sul territorio nazionale, a questo proposito ha avviato una collaborazione con Fuis, la Federazione Unitaria Italiana Scrittori.
L’evento gode inoltre del patrocinio del Cur, il Comitato interuniversitario regionale, costituito dai sette rettori delle università campane, dal presidente della giunta regionale o da un suo delegato e da alcuni rappresentanti degli studenti; del World Congress of Philosophy, un incontro globale di filosofi che si tiene ogni cinque anni sotto gli auspici della Federazione internazionale delle società filosofiche; di Rai Campania.

Media partnership
Il TGR della Rai sarà media-partner dell’iniziativa. Al Campania Libri – Festival della lettura e dell’ascolto sarà presente la Rai con uno stand dedicato a Il Leggilibri, la rubrica del Tgr Campania che pone lo sguardo al mondo letterario campano, curata dal giornalista Claudio Ciccarone.

X
X